10 consigli per fare business con le Instagram Stories

Nell’articolo precedente (se non lo hai ancora letto clicca “Fare Storytelling Aziendale con le Instagram Stories“) vi avevamo anticipato che vi avremmo dato dei pratici consigli per realizzare delle Instagram Stories di successo. Dato che noi di Idia siamo sempre di parola, ecco a voi una lista di suggerimenti che dovreste accogliere se avete intenzione di migliorare la comunicazione della vostra attività sfruttando Instagram come canale per fare business.

Consigli per fare delle storie di Instagram di successo:

1) La regola dei 9 secondi

I primi 9 secondi della vostra storia di Instagram sono i più importanti perché sono quelli in cui i vostri “spettatori” decideranno se continuare a seguirvi o andare oltre. Badate bene: 9 secondi sono davvero pochi e dovete saperli sfruttare al meglio perché ogni secondo perso è, automaticamente, un’occasione persa!
Ok ma… Come si attira l’attenzione degli utenti? Beh, scopritelo continuando a leggere gli altri 9 consigli! 😉

2) Incuriosite la vostra audience

Usate i primi 9 secondi della storia per incuriosire chi vi guarda, magari dando delle piccole anticipazioni del tema centrale della giornata. Ad esempio, se state per lanciare una nuova collezione mostrate qualche dettaglio dei prodotti… Se l’argomento del giorno è l’apertura di una nuova sede fate dare agli utenti una “sbirciatina” alla location… Se invece sta per partire una promozione speciale dite che avete un piccolo regalo per tutti i clienti!

 

esempio_storia

 

Siete voi che dovete decidere cosa comunicare alle persone ma ricordate sempre che qualunque cosa decidiate di dire deve essere vera! Non promettete cose false solo per attirare l’attenzione degli utenti perché l’unica cosa che otterrete sarà, in realtà, una pessima reputazione.

Dunque per creare attesa potete pubblicare i dietro le quinte della giornata lavorativa, mostrare il team di lavoro, il progetto sul quale sta lavorando e così via. Fornite contenuti di qualità, veritieri e al tempo stesso unici: i vostri spettatori devono poter considerare quelle storie come informazioni aggiuntive che si sono guadagnati per essere diventati vostri follower o semplicemente per aver cercato il vostro profilo Instagram.

3) Specificare il tema centrale in modo chiaro e conciso

Dopo aver stuzzicato l’interesse della vostra audience nelle prime mini storie è opportuno andare dritti al punto e specificare il tema della giornata. Fatelo in modo chiaro e conciso: siete pur sempre in un social network e la maggior parte delle persone sono lì per svago! Questo significa che la loro soglia di attenzione non è altissima in quei momenti e loro non vi seguiranno a lungo se per spiegare il concetto base della vostra storia impiegate troppo tempo ed un linguaggio complesso. Puntate, piuttosto, alla semplicità ed alla spontaneità!

4) Dialogare faccia a… “faccia”

Anche se c’è un dispositivo mobile che vi divide dai vostri spettatori, immaginate di parlare con loro faccia a faccia, come se fossero nella vostra stessa stanza! Questo vi permetterà di creare un legame maggiore con i vostri follower perché potranno associare un volto umano al nome di un brand. I dialoghi instaurati nei social network, inoltre, hanno il potere di creare un contesto più informale e colloquiale anche in occasioni di business!

 

Ig-Stories-UN-Tour

 

Per poter comunicare in modo diretto, nelle storie devono prevalere i video alle foto. Queste ultime, essendo statiche, non hanno la stessa “forza” nelle Instagram stories e funzionano meglio nella parte tradizionale del social network: quella in cui vengono raccolti i contenuti a tempo illimitato (cioè che non scadono al termine delle 24 ore) che pubblicate.

5) Siate costanti, in modo da generare un’abitudine nei vostri follower

Cercate di creare costantemente dei nuovi contenuti perché, come abbiamo detto nell’articolo di gennaio, le storie hanno una durata limitata: trascorse 24 ore dal momento della loro pubblicazione scompariranno! Quindi se volete mantenere e migliorare il coinvolgimento dei vostri follower dovete produrre altre storie di continuo.

Iniziate a produrre un nuovo contenuto quando vedete che quello precedente sta per scadere, in questo modo manterrete i vostri follower sempre aggiornati e li abituerete a fruire i vostri contenuti con una certa costanza.

6) Strategia sociale dell’ 80 vs 20%

Non utilizzate le storie di Instagram solo ed esclusivamente per vendere i vostri prodotti o servizi. Gli utenti (nonché consumatori) di oggi sono già consci del fatto che siete un brand e – come tale – utilizzate i social per ottenere visibilità ed incrementare il vostro guadagno. Attenzione: non vi stiamo dicendo di nascondere le vostre reali intenzioni ma semplicemente di non pensare solo ed esclusivamente al guadagno!

 

80_20

Pensate, piuttosto, a sfruttare Instagram e gli altri social media come canali per farvi conoscere meglio e, al tempo stesso, conoscere i vostri follower, le loro preferenze e le loro abitudini. Diciamo allora che un buon 80% dei contenuti che pubblicate deve avere lo scopo di intrattenere l’audience, informarla sulle novità del brand e dare consigli utili, ad esempio su come si usano i vostri prodotti, dove acquistarli, quale esigenza soddisfano. Il resto dei contenuti, ovvero il 20%, può invece essere utilizzato per incrementare le vendite, ad esempio suggerendo lo shopping online, fornendo coupon e codici sconto e così via.

Ricordate di non assillare la vostra audience dicendogli “Compra questo! Compra quello! Compra subito!” ma fornitegli la motivazione giusta per fargli compiere degli acquisti in libertà ed autonomia: quanto, dove e cosa vuole.

7) Combinate insieme le storie alla tradizionale sezione di Instagram per incrementare il traffico degli utenti nel vostro profilo

Un altro modo per sfruttare le Instagram Stories è ovviamente quello di mostrare agli spettatori che avete appena pubblicato un post nella sezione tradizionale di Instagram. Potete farlo, ad esempio, dicendo: “Visitaci per scoprire il post che abbiamo appena pubblicato!”. In questo modo andrete ad integrare il traffico nel contenuto appena postato: alcuni utenti curiosi verranno nel vostro profilo aziendale dopo aver visto la storia ed altri, invece, vedranno quel post casualmente nella home page.

Portare traffico nel vostro profilo è sempre positivo, anche perché avete la possibilità di inserire il link del vostro sito web officiale nella biografia (“bio” per i social addicted 😀 ) e, se siete fortunati, qualche utente potrà cliccarlo e magari dare un’occhiata alla vostra sezione e-commerce se la possedete.

8) Hashtag

Oramai tutti vanno pazzi per gli hashtag! Cosa sono e cosa fanno? La faremo facile e breve: sono delle “etichette” che organizzano i contenuti e quindi permettono agli utenti di trovare foto, video, articoli e altro su un tema specifico.

Detto questo, facciamo degli esempi pratici: se nella vostra storia state annunciando l’inizio dei saldi metterete come etichetta #saldi, se invece state mostrando la vostra sede aziendale potreste mettere l’hashtag del nome del brand e così via.

 

#

 

In questo modo accadrà che non solo i vostri follower avranno accesso al vostro contenuto, ma potranno vederlo tutte le persone del mondo iscritte ad Instagram, anche se non seguono voi nello specifico… quindi anche se non hanno la più pallida idea di chi siete e cosa fate! Figo, no?

9) Fate video in diretta

Se vi sentite pronti e ve la cavate con l’improvvisazione potreste decidere di fare una storia un pò diversa: una diretta video! Cosa cambia dalla storia normale?

  • Per prima cosa nella diretta decidete voi la durata del video mentre le storie semplici durano circa 15 secondi (ma si possono accodare l’una dopo l’altra);
  • Quando iniziate la diretta arriverà una notifica nei dispositivi mobile di tutti i vostri follower e cliccandola accederanno subito al vostro “show”, quando invece fate una storia semplice gli utenti non vengono informati ed avranno modo di vederla controllando la parte alta (“header”) della home page o visitandovi nel profilo;
  • Durante una diretta video vedrete in tempo reale quante e quali persone vi stanno ascoltando ed eventualmente anche le loro reazioni e i loro commenti. La storia semplice, invece, non è trasmessa in tempo reale: viene prima registrata e poi pubblicata. Nonostante questa differenza temporale, avete lo stesso la possibilità di vedere chi ha visualizzato il vostro contenuto e di ricevere messaggi in chat se qualcuno lo ha commentato.

10) Coinvolgete gli utenti con gli adesivi interattivi

Instagram mette a vostra disposizione degli adesivi per “imbellettare” la vostra storia. Cosa sono gli adesivi? Sono emoticons, GIF animate ed altre piccole inserzioni a scopo decorativo. Tra gli adesivi, ce ne sono alcuni più interattivi ed utili di altri:

  • la geo-localizzazione, che permette ai follower di vedere dove sei in quel preciso momento;
  • il sondaggio, che da agli spettatori la possibilità di votare.

Il sondaggio, in particolar modo, funziona così: chi crea la storia può porre una domanda alla sua futura audience e fornire a quest’ultima due possibili risposte (esempio: si/no, sempre/mai, notte/giorno…). Questo strumento, nel business, può essere sfruttato per ricevere feedback da parte della gente.

 

vote

 

Non molto tempo fa, ad esempio, noi di Idia notammo che un’azienda francese che produce bigiotteria stava chiedendo alle proprie fan di votare il loro colore preferito in vista della produzione di una nuova collezione di accessori. Le ragazze potevano votare tra le opzioni “argento” ed “oro rosa” e, in base alla maggioranza, il brand avrebbe capito quale materiale impiegare per le sue nuove creazioni.

Ci è sembrata un’iniziativa intelligente, quella di sfruttare il sondaggio della storia di Instagram per conoscere i reali gusti delle persone e di conseguenza aspettare l’esito della votazione per prendere la migliore decisione da applicare al processo produttivo. E’ un chiaro esempio di come si possono sfruttare i social per andare incontro ai gusti ed alle preferenze dei propri follower, in modo da renderli soddisfatti dei propri prodotti riducendo – al tempo stesso – il rischio di sbagliare!


 

Con questi 10 pratici consigli speriamo di avervi convinto ad utilizzare le Instagram Stories come ulteriore strumento per incrementare il vostro business. Fateci sapere se avete già iniziato a metterli in pratica e se notate dei riscontri positivi in termini di visibilità e coinvolgimento dei vostri potenziali clienti!

Il team Idia

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *