FAQ

Perché dovrei affidarmi a una freelance?

Ogni freelance:

  • può garantirti tariffe più convenienti rispetto a una agenzia;
  • è più flessibile e versatile perché non vincolato dagli orari di lavoro dell’agenzia.

Dove lavori?

Principalmente nella mia città (Perugia) e dintorni, per avere la possibilità di rapportarmi di persona ai clienti. Tuttavia, grazie alle molteplici possibilità di comunicazione che la rete offre, posso consegnare lavori in tutta Italia e anche all’estero.

Per i lavori di Grafica quante proposte diverse offri a un cliente?

Prima di iniziare un lavoro chiedo ai miei clienti di descrivere nel dettaglio tutto ciò di cui necessitano e se hanno delle preferenze o particolari esigenze. Questo avviene perché cerco sempre di soddisfare le loro richieste, entro i limiti del possibile e della decenza estetica.

Dal momento in cui vengono concordate fin dall’inizio le esigenze del cliente, nella maggior parte dei casi lavoro su una proposta (e sue eventuali modifiche). Tuttavia, se lo ritengo necessario, sottopongo più proposte al giudizio del cliente.

Nel caso di due o più proposte differenti il cliente è comunque tenuto a sceglierne una sola prima che io inizi la realizzazione grafica del prodotto finale.

Hai un listino prezzi per ogni servizio che offri?

No, preferisco attribuire un valore ad ogni singolo lavoro. Questo perché ogni richiesta del cliente è diversa dalle altre (contenuti, tempi di realizzazione, tempi di consegna, altre esigenze del cliente…) e non è possibile fissare un prezzo univoco per progetti molto differenti tra loro.

Tuttavia, prima che io inizi la realizzazione di un progetto puoi (anzi, è tuo diritto!) contattarmi in privato per chiedermi un preventivo gratuito.

Per non “spaventarti”, considera orientativamente che i costi di un freelance sono minori rispetto a quelli di un’agenzia perché quest’ultima, oltre al costo del servizio in sè e per sè, è tenuta a mantenere le spese relative alla gestione di una realtà più ampia.

Come posso richiedere un preventivo?

Nella pagina Contatti troverai uno spazio apposito per scrivermi. Sarai ricontattato il prima possibile. In alternativa, puoi inviarmi un messaggio nella chat Messenger della pagina Facebook Idia Storytelling Aziendale.

Perché non hai una Partita IVA?

Essere un freelance senza Partita Iva è possibile secondo la normativa italiana. Non sempre è obbligatorio per un lavoratore freelance condurre la propria attività professionale con Partita Iva e tutta la gestione amministrativa che ne consegue (commercialista, codici Ateco…ecc.).

Infatti, se il freelance non ha un giro d’affari tale da permettergli di sostenere spese e costi legati alla Partita Iva, può ricorrere al pagamento in ritenuta d’acconto, in collaborazione occasionale.

Per poter guadagnare senza aprire Partita Iva è necessario che:

  • il guadagno annuo del lavoratore autonomo non sia superiore ai 5.000,00 €;
  • la collaborazione – nell’anno solare – dev’essere inferiore ai 30 giorni con la stessa azienda;
  • l’attività non dovrebbe avere cadenza regolare e non può essere stabile e continuativa (perché, come dice il nome stesso, dovrebbe essere davvero una collaborazione occasionale).