Le basi dell’Email Marketing

Tra pochi giorni sarà Natale e molte aziende avranno il desiderio di contattare tutte le persone che ruotano intorno ad esse (clienti, fornitori, dipendenti e altre figure…) per ringraziarle per il supporto dato nel corso dell’anno e augurare loro buone feste.

In un periodo dell’anno così propizio (grazie alle vendite che solitamente tendono ad aumentare), una campagna di Email Marketing può essere uno strumento prezioso per favorire il coinvolgimento e la fedeltà degli stakeholders di un’azienda. Pertanto, in questo articolo tratteremo le basi dell’Email Marketing per capire come creare email di successo.

Da dove iniziare?

  • Per far sì che la tua campagna di Email Marketing abbia successo occorre prima di tutto possedere gli indirizzi email delle persone che vorresti contattare. Ad esempio puoi chiedere le email ai tuoi clienti quando questi ultimi compiono un acquisto a negozio oppure online, o magari attraverso un questionario di valutazione del prodotto o servizio che offri. Un altro mezzo per ottenere le email dei tuoi clienti è sicuramente l’iscrizione alla newsletter, facendo compilare agli interessati un modulo che puoi inserire direttamente nel tuo sito web.
  • Una volta ottenuta una significativa lista di email puoi procedere con la classificazione dei contatti: quindi raggrupperai tutti i clienti in un elenco specifico, i fornitori in un secondo elenco, i dipendenti in un altro elenco ancora e così via. Questa suddivisione ti tornerà estremamente utile perché potrai inviare email pertinenti ad ogni singolo gruppo, in base alle tue esigenze.

Come si procede?

  • Adesso entra in gioco la personalizzazione dei contenuti delle email. Sicuramente vorrai comunicare messaggi differenti a ciascun gruppo da te selezionato: offerte speciali ai clienti, inviti ufficiali alla cena aziendale a tutti i tuoi dipendenti, messaggi di auguri ai fornitori e così via. In una buona campagna di Email Marketing ricordati di curare anche l’aspetto visivo delle tue email, non solamente il contenuto testuale. Per creare email dalla grafica accattivante e allo stesso tempo responsive (se non ricordi cosa significa leggi questo articolo) ti consiglio Mail Chimp (attualmente disponibile solo in lingua inglese) oppure Sendinblue (disponibile anche in italiano).
  • Infine, potresti tener traccia del tasso di apertura delle email o del numero di clic sui link per analizzare il comportamento dei tuoi contatti. Le due piattaforme di Email Marketing sopracitate, infatti, ti permettono di ricavare importanti indicatori chiave per il successo delle tue campagne.
email marketing

Alcuni ultimi consigli per creare email di successo

Quando progetti una campagna di Email Marketing ricordati di:

  • Scrivere testi brevi e semplici;
  • Inserire dei bottoni link (call-to-action) per invitare i tuoi contatti a compiere determinate azioni. Sono esempi di call-to-action: “Acquista ora”, “Clicca qui”, “Chiama subito”;
  • Suddividi il testo in paragrafi e metti in grassetto le frasi o le parole più importanti per snellire il processo di lettura;
  • Evita di usare spesso simboli e parole come “€”, “gratis”, “gratuito”, “offerta speciale” perché attivano i filtri anti-spam;
  • Fornisci sempre ai tuoi contatti un link per annullare la loro iscrizione alla newsletter. Si tratta di un requisito obbligatorio per legge.

Adesso che conosci le basi dell’Email Marketing e hai appreso i miei consigli non ti resta che iniziare la tua campagna! Pianificala in questi giorni pre-natalizi per inviare al momento giusto gli auguri e i ringraziamenti alle persone che ruotano intorno alla tua attività. Vedrai, questa volta arrivai alle feste preparato e tranquillo! 😉 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *